Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Ven, 21/07/2017 - 18:28
sei qui: Home > Cronaca > Passo delle Crocelle ancora bloccato dalla neve

Cronaca Potenza

maltempo

Passo delle Crocelle ancora bloccato
dalla neve

Notevoli i disagi per i cittadini di Bella, San Fele e Muro Lucano

di Redazione Basilicata24

Passo delle Crocelle ancora bloccato <br>dalla neve

Il “passo delle Crocelle” – che ha un’altezza di oltre 1100 metri - lungo la Sp 381 e la SP 92 è ancora ostruito dalla neve con notevoli disagi per i cittadini di Bella, San Fele, Muro Lucano. A lanciare l’Sos è l’assessore alla viabilità del Comune di Bella Carmine Ferrone rivolgendo un appello alla Regione Basilicata per un immediato intervento che liberi la strada e consenta a lavoratori, agricoltori, cittadini di poter raggiungere l’area del Vulture-Melfese. Ad essere particolarmente penalizzati – aggiunge Ferrone – sono i dipendenti dello stabilimento Fca di Melfi: stamani si è ripetuto, come accaduto nei giorni scorsi, che una cinquanta di operai solo di Bella della Fca di Melfi si sono avventurati, con le proprie auto, nelle prime ore del mattino per il primo turno della giornata nello stabilimento automobilistico con grandissime difficoltà. L’autobus a disposizione degli stessi operai non parte da Bella, causando l’assenza dal lavoro. Agli operai – dice l’assessore – si aggiungono i titolari di aziende zootecniche sempre alle prese con il conferimento del latte prodotto e di materie prime necessarie alle rispettive aziende, oltre ai pazienti dell’Irccss-Crob di Rionero anch’essi impossibilitati a raggiungere la struttura di cura. L’assessore sostiene l’iniziativa del Presidente della Provincia Valluzzi che ha segnalato l’impossibilità di proseguire nel “piano neve” per la carenza di fondi necessari all’attività delle squadre provinciali spartineve e spargisale. La Provincia – continua Ferrone – ha dato prova di efficienza tenuto conto della limitatezza di fondi a disposizione e sono convinto che continuerà a farlo attraverso il neo eletto consigliere del Marmo-Platano Leonardo Sabato. Deve essere pertanto la Regione a farsi carico del problema per non far rimanere i comuni delle aree interne sempre più isolati. Su questo penso che l’Anci, raccogliendo le segnalazioni non solo del Comune di Bella, come ha già fatto il sindaco Michele Celentano, per dare sostegno a questa rivendicazione".

Gio, 19/01/2017 - 13:58
Stampa