Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Sab, 27/05/2017 - 21:47
sei qui: Home > Life > Eventi > Carcere disumano

Eventi Potenza

Carcere disumano

Convegno a Potenza

di Redazione Basilicata24

Carcere disumano

Convegno a Potenza mercoledì 28 dicembre.  Sovraffollamento, edilizia e condizioni igienico-sanitarie sono i punti che sono stati discussi nel convegno organizzato dal consigliere regionale Ernesto Navazio sull’emergenza carceri in Basilicata al quale hanno partecipato l’on. Rita Bernardini dei Radicali, il segretario generale della UILPA Penitenziari Eugenio Sarno, i direttori generali delle ASL di Potenza e Matera e il magistrato di sorveglianza del tribunale di Potenza, Paola Stella.

“Ci sono diversi punti di partenza – ha commentato Navazio -uno drammatico: in giro per il paese abbiamo,sempre più, la richiesta del carcere, l’invocazione del carcere, l’apologia del carcere. Non l’invocazione della giustizia, la rivendicazione della giustizia, l’apologia della giustizia, quasi una sorta di trasformazione in forma legalitaria del sentimento del rancore, della frustrazione”.

“Occorre infatti risolvere il problema della giustizia in Italia – ha sottolineato l’on. Rita Bernardini dei Radicali nel suo intervento al convegno – e riteniamo che un’ampia amnistia e un provvedimento di un indulto oggi siano più che mai necessari perché solo lo Stato in Italia oggi è fuori legge come dimostrano le condanne che ha avuto in sede europea”.

Ma il problema delle carceri riguarda anche chi lì ci lavora, costretto ad operare in condizioni precarie come ha ribadito Eugenio Sarno della UILPA Penitenziari. “Un deficit di circa 60 unità quello che riguarda il contingente di polizia penitenziaria ma anche la carenza di personale come psicologi, assistenti sociali e educatori”.

Un provvedimento tampone è stato invece definito il decreto legge in materia di giustizia, di alcuni giorni fa, voluto dalla Ministra Severino che certamente non la situazione di totale illegalità in cui lo Stato costringe il sistema carcerario in tutta la sua drammaticità ed urgenza.

 

 

Gio, 29/12/2011 - 22:23
Stampa