Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Mar, 17/01/2017 - 09:39
sei qui: Home > L'opinione > Interventi e commenti > Disagi neve a Potenza: paradossale l'indagine interna annunciata da De Luca

Interventi e commenti Potenza

Piano neve

Disagi neve a Potenza: paradossale l'indagine interna annunciata da De Luca

Vigilante (Lista civica): "Sindaco prende tempo sperando che i potentini dimentichino con i bagordi del 31"

di Redazione Basilicata24

Disagi neve a Potenza: paradossale l'indagine interna annunciata da De Luca

Siamo rimasti stupefatti nell'apprendere che, dopo il disastro causato dai 5 cm di neve del giorno 29 (strade completamente bloccate, numerosi incidenti con decine di mezzi - anche pubblici - coinvolti), il Sindaco non aveva alcuna idea su chi fosse il responsabile. È paradossale che, dopo un simile disastro, per un evento assolutamente normale a Potenza e ampiamente preannunciato, il sindaco debba aprire una specie di "indagine interna" al Comune per verificare non meglio precisati comportamenti di non si sa bene chi. Sinceramente, ci sembra un maldestro tentativo di prendere tempo sperando che i Potentini si dimentichino della faccenda, magari con i bagordi del 31. Come se non bastasse, a due giorni dai fatti, ancora il Comune pare non essere riuscito ad arrivarne a capo, e si stanno facendo sempre più insistenti, negli ambienti dell'ente comunale, le voci (diffuse chissà da chi...) che l'incidente sia stato causato niente meno che da Vito Santarsiero, redivivo deus ex machina dell'Acta il quale (evidentemente dopo aver legato e imbavagliato Spera, amministratore dell'azienda e pretoriano di De Luca) avrebbe sabotato un piano-neve altrimenti pronto a scattare come un orologio svizzero. Ci permettiamo quindi di partecipare anche noi a queste avvincenti indagini, e consigliamo agli inquirenti De Luca e Coviello di non tralasciare altre piste investigative, ugualmente verosimili: la lobby dei carrozzieri (che hanno potuto lavorare moltissimo grazie a questo evento), gli hacker russi (quelli della Brexit e di Trump) e una pattuglia di guastatori Mediaset (ansiosi di deconcentrare lo staff del capodanno Rai). Se dovessero trascorrere altri giorni senza sapere chi è l'incompetente (o il misterioso sabotatore) che deve assumersi questa responsabilità, saremo costretti a chiedere conto in consiglio al Sindaco, agli assessori Coviello e Bellettieri e all'amministratore di Acta Spera, dove erano e cosa facevano la sera del 28, mentre il meteo preannunciava neve.

Antonio Vigilante, consigliere Lista Civica Comune di Potenza

Ven, 30/12/2016 - 18:15
Stampa