Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Sab, 27/05/2017 - 21:47
sei qui: Home > L'opinione > Interventi e commenti > Trasporto pubblico a Potenza, "disservizi non finiscono mai"

Interventi e commenti Potenza

disagi

Trasporto pubblico a Potenza, "disservizi non finiscono mai"

Rubino: "Abbonamenti pagati ma corse cancellate"

di Redazione Basilicata24

Trasporto pubblico a Potenza, "disservizi non finiscono mai"

I disservizi non finiscono mai per gli utenti del servizio di trasporto pubblico urbano nella città di Potenza. Nuove segnalazioni pervengono all'attenzione dell'avv. Luisa Rubino, responsabile di Rete Sociale Attiva Basilicata, e si aggiungono a quelle che negli scorsi mesi hanno caratterizzato tale settore. Si tratta nello specifico dei pregiudizi che patiscono i cittadini che, a fronte di corse corrispondenti alle proprie esigenze di mobilità, hanno deciso di acquistare un abbonamento salvo, poi, vedere cancellata improvvisamente la corsa in questione. I cittadini, già vessati da tasse e crisi, hanno pagato per un servizio di cui non possono più usufruire. Il tutto in assenza di adeguate spiegazioni e/o comunicazioni all'utenza ed in totale dispregio dei danni patiti da coloro che hanno orari da rispettare come ad esempio studenti ed impiegati, ma anche anziani che sono impossibilitati a spostarsi con propri mezzi. Tali disagi si registrano in più rioni della città ed in particolare a Poggio Tre Galli, Malvaccaro e Macchia Giocoli. A fronte di ciò, numerosi cittadini oltre a doversi occupare di come poter rimediare autonomamente alla soppressione di corse dei bus urbani, hanno deciso di rivolgersi a Rete Sociale Attiva per rappresentare la volontà di ottenere un rimborso dell'abbonamento regolarmente pagato a fronte del mancato servizio.

Gio, 23/03/2017 - 17:23
Stampa