Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Mer, 28/06/2017 - 21:28
sei qui: Home > Sport > Altri sport > Ceppi:"Stiamo studiando per diventare grandi"

Altri sport Potenza

ALTRI SPORT: CALCIO A 5

Ceppi:"Stiamo studiando per diventare grandi"

Il tecnico del Futsal Potenza cerca di frenare gli entusiasmi attorno alla squadra

Fonte e Foto: asdmecopotenza.it Fonte e Foto: asdmecopotenza.it

Il mister: "Ma a me interessano le prestazioni". Bachega: "Quando giochi col sorriso è tutto più semplice".

 

“Stiamo studiando per diventare una squadra importante. Tutti. I giocatori, lo staff e la società. C'è solo un modo per diventare vincenti ed è vincendo. Ma non bisogna accontentarsi perchè per diventare grandi c'è sempre un altro passo da fare per migliorare”. Con queste parole mister Ceppi spiega il momento del Futsal Potenza e la nuova, magnifica, prestazione dei rossoblù contro il Modugno, battuto sabato scorso per 8-3. Si dice che tre indizi (vittorie) siano una prova, il Potenza c'ha messo anche il quarto (successo) per togliere ogni dubbio. E con 12 punti il roster lucano resta isolato al comando del girone B di A2. Con altri due dati più che confortanti: miglior attacco (23 gol) e il capocannoniere del torneo, Gabriel Santin (9 marcature). Mantenere un profilo basso diventa sempre più complicato davanti a tanta grazia: “Magari riusciremo a fare qualcosa di straordinario – continua Ceppi – ma al momento mi interessano le prestazioni. Contro il Modugno credo che abbiamo creato 20 palle gol nel primo tempo. Abbiamo fatto un gran pressing. E per farlo ci vuole un gran feeling di squadra. Ecco quello che mi piace di questo gruppo è il fatto che sia molto unito, anche fuori dal campo, sono tutti concentrati e i ragazzi si aiutano tra di loro”. Pressing altissimo che poteva anche risultare pericoloso: “Sicuramente, ma ero convinto che potesse darci il massimo risultato. A Lucera col Foggia non si potrà giocare così. Li abbiamo già affrontati in amichevole (vinta 2-0, nda) e per me sono una buonissima squadra. Un impegno che non si può sottovalutare”. Intanto contro il Modugno c'è stata gloria per tutti. Per l'esordiente Calvo e per i giovani Sibilia, Vaccaro e Del Giglio. “Calvo ha avuto un approccio perfetto, ha fatto gol, e in questa squadra ha dimostrato di starci benissimo. Potrà fare anche meglio”. Dopo il gol è stato “picchiato” bonariamente dai compagni di squadra: “Per fargli capire che deve portare i pasticcini”. I giovani mi sono piaciuti tutti, in particolare Michele (Del Giglio, nda) che ha anche sfiorato il gol.

BACHEGA - All'incontro con la stampa di ieri era presente anche Fabio Bachega, autore a Modugno di una prestazione strepitosa. Mister Ceppi: “Mi costringete a dire una cosa che non vorrei. Ha fatto una gara straordinaria. Non ha sbagliato nulla. E può fare ancora di più. Voi forse non lo sapete ma nel 2005-2006 Fabio era richiesto da mezza Serie A. Il mio obiettivo è riportarlo a quei livelli. I gol che ha fatto sono solo una conseguenza di una grande prestazione”. Lo stesso Bachega spiega il suo stato di grazia: “Innanzitutto rispetto all'anno scorso ho cominciato qui la preparazione e non mi sono dovuto ambientare. Sono più pronto (anche grazie a una dieta ferrea consigliata da Ceppi), mi piace stare con gli altri ragazzi del gruppo. Se giochi con gioia e col sorriso tutto diventa più facile. Noi lavoriamo tanto ma siamo uniti e siamo pronti a dare il meglio di noi stessi”.

LA SOSTA – Dopo la gara di Foggia (sabato 3 novembre) ci sarà una lunga sosta e poi nuova trasferta ad Augusta. La sosta sembra uno snodo cruciale – e spesso pericoloso – per chi sta andando a tutta. Ma il viceallenatore Roberto Napoli è di altro avviso: “Penso invece che per noi sarà un vantaggio invece che un problema. Noi stiamo andando a tutta dal 27 agosto e non abbiamo intenzione di rallentare. La sosta sarà utile per ricaricare le pile e preparare al meglio la difficile trasferta siciliana”.

PUBBLICO – Un pensiero al pubblico, aumentato di numero e in “calore” lo fa il direttore generale Sebastiano Lamattina: “Sono ovviamente soddisfatto del risultato e della prestazione ma la cosa che mi è piaciuta è stato vedere un pubblico pienamente coinvolto. Sono sicuro che le persone che ci verranno a seguire saranno sempre di più”. Il sogno? “Vedere al PalaPergola almeno 700 persone”.

CORDOGLIO – La società del Futsal Potenza si unisce al dolore del giocatore Simone Colaianni, numero 10 del Modugno che sabato ha giocato al PalaPergola, per la scomparsa del caro padre.

Mer, 31/10/2012 - 16:15
Stampa