Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Sab, 27/05/2017 - 21:47
sei qui: Home > Sport > Volley > PM Potenza in attesa del Molfetta

Volley Potenza

VOLLEY FEMMINILE

PM Potenza in attesa del Molfetta

Continua la preparazione al secondo impegno ufficiale in casa

PM Potenza in attesa del Molfetta

Prosegue la fase di avvicinamento della Piemme Potenza. La ragazze di Sarcinella sono al lavoro per preparare il match di Coppa Italia contro il Molfetta di sabato pomeriggio.


Sesto turno di Coppa Italia per la squadra potentina che nel match del Pala Pergola affronterà l'Azzurra Molfetta in quello che sarà il secondo impegno casalingo ufficiale per la compagine lucana. La squadra pugliese è, anch'essa, in fase di preparazione e può contare tra le sue fila giocatrici di grande spessore come la schiacciatrice Spassova e la centrale Bottiglione. Lo scopo delle ragazze di Sarcinella è replicare la prestazione offerta contro Bari e, magari, cercare di evitare quei cali di concentrazione visti contro l'altra squadra pugliese e magari cercare di regalare al proprio pubblico la seconda vittoria casalinga. In dubbio per la partita di sabato pomeriggio Stefania Liguori e Yelena Alexandrova che hanno accusato alcuni problemi fisici dopo la partita contro l'ASD Bari. Lo staff medico della Piemme Avis Potenza farà di tutto per recuperare le due atlete. In generale, in casa potentina, la vittoria al tie break di sabato scorso ha portato grande entusiasmo e ha aumentato il morale della squadra. Certo ci sono aspetti, soprattutto dal punto di vista mentale, che vanno migliorati come afferma lo stesso coach Sarcinella. L'allenatore della Piemme, ritorando sulla partita contro Bari, ha molto apprezzato l'atteggiamento delle ragazze, nonostante gli alti e i bassi. Un risultato positivo contro il Molfetta non potrebbe far altro che aumentare la fiducia e il morale della squadra. In ogni caso, come più volte ribadito in passato, la Coppa Italia è un test importante per la Piemme che testa in una manifestazione importante la sua condizione fisica. In ogni caso è necessario continuare a giocare nel migliore dei modi a prescindere dal risultato finale.

Gio, 06/10/2011 - 10:18
Stampa